Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Riparte il Summer Camp Ragazze Digitali ER 2024

Summer Camp 13


 
E’ stato approvato dalla Regione Emilia-Romagna attraverso il Fondo Sociale Europeo Plus, Il nuovo progetto “Ragazze digitali 2024 ER”, dopo il successo dell’edizione 2023, anche questa volta l’operazione è stata promossa da Tutor Scarl in collaborazione con Comune di Piacenza, Provincia di Piacenza, Politecnico di Milano, Università Cattolica Sacro Cuore, Consorzio MUSP, Consorzio Leap e il Liceo Respighi, in qualità di scuola capofila della Rete PiacenzaOrienta.

Si tratta di un progetto di orientamento attivo che ha come obiettivo l’avvicinamento delle ragazze al digitale, all’informatica e alle loro applicazioni pratiche, in modo divertente e creativo, prospettando la prosecuzione degli studi in ambito informatico/scientifico, anche per ottenere maggiori ed interessanti opportunità di lavoro

L’attività formativa, organizzata in laboratori seminariali, vedrà il coinvolgimento di 20 studentesse delle classi 3^ e 4^ delle scuole secondarie di secondo grado dei diversi indirizzi presenti in provincia. Il progetto sarà realizzato presso il Politecnico di Milano.

Sono stati inoltre approvati dalla Regione Emilia-Romagna due nuovi Summer Camp rivolti sia a ragazze che ragazzi (sempre 3^ e 4^ superiore) nell’ambito della transizione ecologica (anche questi promossi da Tutor e in collaborazione con Comune di Piacenza, Provincia di Piacenza, Comune di Cerignale, Politecnico di Milano, Università Cattolica Sacro Cuore, Consorzio MUSP, Enaip Piacenza, Consorzio Leap e il Liceo Respighi, in qualità di scuola capofila della Rete PiacenzaOrienta.

Il primo dei due Summer Camp è rivolto alla transizione ecologica in ambito organizzativo e gestionale, un progetto di orientamento attivo che ha come obiettivo far acquisire competenze relative all’impatto ambientale dell’antropizzazione dei territori, comprese le attività turistiche, anche delle zone montane e ulteriori competenze relative all’impianto e alla gestione ecosostenibile delle attività produttive, in particolare agricole, turistiche e della gestione delle risorse naturali, partendo dalla loro progettazione fino alla gestione amministrativa. Questo Summer Camp sarà realizzato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Il secondo Summer Camp, realizzato presso Tutor, riguarderà la transizione ecologica in ambito tecnologico-produttivo un progetto di orientamento attivo in cui i partecipanti si confronteranno con raccolta dati, visualizzazione e analisi qualità dell’aria nel territorio piacentino, attraverso l’uso del linguaggio di programmazione Python e infine con la progettazione di un componente industriale pensato per essere realizzato con tecnologie di produzione innovative e a basso impatto ambientale (materiali riciclati/riciclabili) e tecniche di produzione innovative (additive manufacturing), utilizzando tecnologie CAD e CAE; il componente progettato sarà potenzialmente realizzabile con stampante 3D.

L’attività laboratoriale sarà integrata con visite guidate presso realtà attive in ambito tecnico/scientifico a livello locale, in particolare presso il Consorzio MUSP, punto di riferimento per la ricerca e lo sviluppo avanzato nel settore delle macchine utensili e nei sistemi di produzione della provincia di Piacenza, ed il Laboratorio LEAP, centro di ricerca operante nel settore energetico-ambientale.

L’attività si realizzerà durante il periodo estivo e si concluderà entro l’avvio dell’anno scolastico 2023-24.

“Ringrazio Tutor e tutti i partner istituzionali, accademici e formativi che, insieme al Comune di Piacenza, hanno contribuito alla realizzazione di questa nuova edizione di un progetto per noi molto importante. L’impegno per favorire il coinvolgimento e la specializzazione delle ragazze nelle discipline Stem – sottolinea l’assessore alle Politiche Giovanili, Università e Ricerca Francesco Brianzi – è un obiettivo condiviso, che ha ricadute significative non solo in termini di prospettive occupazionali altamente qualificate, ma rientra in quel percorso di valorizzazione della vocazione alla ricerca scientifica, all’innovazione e alla sostenibilità ambientale che il nostro territorio ha intrapreso grazie alla sinergia tra enti locali, scuole secondarie, atenei universitari, centri di formazione e le componenti del nostro Tecnopolo”.

“Ritengo – aggiunge la presidente della Provincia Monica Patelli – che questi progetti possano rappresentare una preziosa occasione orientativa e sociale per le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori della nostra provincia, un importante momento di riflessione per le decisioni da prendere per il futuro. Iniziative come questa, ci permettono di aprire agli studenti prospettive che non avevano mai pensato di approfondire: opportunità di lavoro sfidanti legate al territorio e all’innovazione scientifica e tecnologica. E’ importante che le istituzioni creino le occasioni per seminare nei giovani la curiosità, l’entusiasmo e la voglia di approfondire”.

“Anche il Comune di Cerignale – spiega la sindaca Fausta Pizzaghi – interviene nel progetto quale Amministrazione ospitante per le studentesse e gli studenti coinvolti, al fine di illustrare quanto realizzato in materia di sostenibilità ambientale e di transizione ecologica. Nell'occasione si organizzerà una visita alla centralina elettrica che, sfruttando la ricchezza dell'elemento "acqua" presente nel territorio comunale, produce energia. Altro valore aggiunto del nostro territorio è il milione di alberi a fronte di una popolazione di 120 abitanti, enorme risorsa e spazio importante per un'"economia verde"

“Tutor è una società al servizio delle persone e del territorio – conclude il direttore Mirco Potami – ed è solo grazie ad una rete di collaborazione con enti ed istituzioni che abbiamo potuto mettere in campo una progettazione innovativa - approvata della Regione Emilia-Romagna attraverso il Fondo Sociale Europeo Plus -  per dare un ulteriore opportunità alle ragazze e ai ragazzi del nostro territorio”.

Nella foto di Carlo Pagani, da sinistra in prima fila: Benedetta Benzi di Tutor Scarl, il prorettore del Polo di Piacenza del Politecnico di Milano Dario Zaninelli, l'assessore alle Politiche Giovanili, Università e Ricerca del Comune di Piacenza Francesco Brianzi, Anna Papa per il settore Orientamento dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, il direttore di Tutor Mirco Potami; in seconda fila, da sinistra: Marco Gabba di Leap, la dirigente del Liceo Respighi Elisabetta Ghiretti, il responsabile del settore Istruzione e Formazione della Provincia Andrea Tedaldi, il direttore del Musp Michele Monno e la sindaca di Cerignale Fausta Pizzaghi.

Pubblicato il 25 aprile 2024

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente