Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

A Piacenza ricordato don Giussani

cl


Il 24 febbraio è stata celebrata la messa in memoria della morte di don Luigi Giussani, fondatore, nel 1954 a Milano, del movimento di Comunione e Liberazione, presente oggi in novanta paesi nel mondo. La celebrazione ha ricordato anche il riconoscimento ufficiale della Fraternità di Comunione e Liberazione, organismo con cui il movimento si rende presente nel mondo, ricordando, come insisteva il fondatore, “la pertinenza della fede alle esigenze della vita”.

Anche Piacenza ha commemorato mons. Giussani con una celebrazione presieduta nella basilica di San Sisto dal vescovo mons. Adriano Cevolotto, che nell’occasione ha avuto il suo primo contatto con il movimento della nostra città.
Il responsabile della comunità piacentina di C.L., Matteo Venturi, ha espresso riconoscenza al Vescovo, salutandolo da parte di tutti i membri della comunità.
"Stasera ci ha ricordato una volta di più che saremo fedeli alla grazia, ha detto Venturi, che ci ha raggiunti attraverso il carisma di don Giussani e centrati in Cristo e nel Vangelo potremo essere braccia e cuore di una Chiesa in uscita. Siamo grati a don Giussani perché anche oggi, in questo tempo di dura prova per tutti, ci aiuta a riscoprire continuamente la radice viva della nostra fede, non come una cosa del passato ma come una realtà del presente. Ancora grati della sua paternità di questa sera, le chiediamo una benedizione per nostra comunità, anche per coloro che, vista la difficoltà di oggi a essere presenti a Piacenza, hanno partecipato alla messa nel proprio Comune in comunione spirituale con tutti noi. Le assicuriamo la nostra costante preghiera per Lei e per il suo episcopato, certi che ci accompagnerà nel cammino arduo e affascinante dell’esistenza cristiana".

Pubblicato il 2 marzo 2021

Ascolta l'audio

Altri articoli...

  1. Diocesi, don Antonelli vicario giudiziale del tribunale ecclesiastico
  2. Uomo e ambiente, webinar con Tabaglio e mons. Dosi
  3. È morto padre Contardo Montemaggi. I funerali il 2 marzo
  4. Il 1° marzo messa di guarigione spirituale
  5. «Non puntiamo il dito contro gli adolescenti»
  6. Mons Dosi: « è la fratellanza su cui investire le energie»
  7. Alla ricerca delle chiese scomparse
  8. Pellegrini piacentini in visita a San Luca
  9. CL, messa a ricordo di don Giussani
  10. «Museo a cielo aperto», passeggiata per bambini
  11. Gli Agrumi dell'Amicizia arrivano a Piacenza
  12. Salita San Francesco, apertura il 18
  13. La Quaresima e i sandali di Gandhi
  14. Fino al 15 febbraio la Giornata di raccolta del farmaco
  15. Padre Joseph e padre Sebastian licenziati in Teologia
  16. Quaresima, il 17 alle 19.30 messa in Cattedrale
  17. Un dono dolce ai religiosi della diocesi
  18. Salite guidate alla facciata di San Francesco
  19. Passeggiata urbana per piccoli pellegrini
  20. Viaggio virtuale nelle origini della Chiesa piacentina
  21. E' morto il diacono Claudio Fervari. Il 7 rosario a Caorso
  22. Un video in ricordo di don Borea
  23. CONFIDO, corso di formazione per l'adozione
  24. Un video sul Cristo Redentore del Monte Penice
  25. Caritas, collegamento telefonico non attivo
  26. Sospeso docente di religione. L'intervento della diocesi
  27. Riapre la «San Francesco dall’Alto. Con lo sguardo verso il cielo»
  28. Si ritorna ad ammirare la «Cupola del Guercino»
  29. AC, don Tosetti assistente settore Giovani
  30. Don Lisoni assistente di Azione Cattolica
  31. «Incontro Matrimoniale» per sposi online
  32. Il 1° febbraio messa di guarigione spirituale
  33. Un Seminario online sulla tutela dei minori
  34. Disabilità, nuovi incontri per i familiari
  35. Don Bavagnoli: serve un'amicizia sociale
  36. «Chiese scomparse», itinerario in presenza
  37. Pastore Tedoldi: «tante le reti che ci possono intrappolare»
  38. Il 28 webinar gratuito con Alberto Pellai
  39. E' morta la mamma di don Pietro Cesena
  40. Garelli: «la comunità cristiana assomiglia oggi ad un albero»

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente