Menu

Suor Mainetti diventerà beata il 6 giugno 2021

suor maria laura mainetti

Sarà proclamata beata il 6 giugno 2021 a Chiavenna, la città della diocesi di Como dove svolgeva il suo ministero e dove è stata uccisa vent'anni fa “in odio alla fede” da tre ragazze, in un rituale satanico. A poche settimane dalla promulgazione del decreto, è stata comunicata data e sede della cerimonia di beatificazione di suor Maria Laura Mainetti.Sarà presente il card. Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione per la Causa dei Santi.
"Stiamo organizzando un comitato, che si prenderà cura di tutto l’occorrente per una degna celebrazione”, ha detto il vescovo di Como, Oscar Cantoni. Suor Mainetti, superiore della Comunità locale delle Figlie della Croce, aveva 61 anni e aveva dedicato tutta la vita all’educazione tanto che, dopo al sua morte, le è stato intitolato l’oratorio cittadino di Chiavenna. Suor Laura - ha evidenziato il vescovo Cantoni - “ha vissuto accanto a noi, ha percorso le nostre strade: appartiene alla schiera di coloro che papa Francesco definisce i Santi della porta accanto. Lei è testimone di amore verso i più semplici e fragili, aveva una tenerezza spontanea che le nasceva dalla consapevolezza di sentirsi amata da Gesù... tanto da provare il medesimo suo amore: per questo è morta perdonando chi la stava uccidendo”.
Cantoni ha aggiunto che la diocesi si prepara inoltre “ad accogliere nella gioia” la beatificazione del missionario comboniano padre Giuseppe Ambrosoli, medico e sacerdote, originario di Ronago. In questo caso, la cerimonia di beatificazione sarà in Africa, il 21 novembre.

Pubblicato il 14 luglio 2020.

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente