Menu

Esibizione sul Po della «Vittorino» a favore della Casa di Iris

gara

La "Vittorino da Feltre" ha  risposto all’appello lanciato dal Panathlon e dal CONI Point Piacenza per la maratona sportiva benefica a favore della Casa di Iris. La società biancorossa del Presidente Pizzamiglio ha infatti allestito le prove di canottaggio direttamente sulle acque del Grande Fiume, organizzando per l’occasione il “Memorial Francesco Solenghi” intitolato all’indimenticato tecnico prematuramente scomparso nel 2013.
Un evento sportivo puramente dimostrativo, senza gare e senza classifiche ma condito da quel sano spirito agonistico reso ancora più evidente dall’amichevole partecipazione di alcune imbarcazioni dei “cugini” della Nino Bixio.
Sulle acque del Po sono così sfilati equipaggi del due, del quattro e dell’otto sia con i colori biancorossi della Vittorino che con quelli biancazzurri della Nino, non soltanto per ricordare ed onorare la memoria di Francesco Solenghi, ma anche per raccogliere fondi a favore dell’hospice.
Ed è proprio nel segno dell’hospice La Casa di Iris che il lungo Po e l’Isolotto Maggi, si sono colorati di quell’arancione che ha appunto caratterizzato le t-shirt realizzate in occasione di questa straordinaria maratona benefica durata ininterrottamente 24 ore. In occasione di questo evento, realizzato anche con la collaborazione del Consorzio di Bonifica, tanti sportivi piacentini hanno potuto mettere piede proprio sull’Isolotto Maggi dove, per l’occasione, è stata realizzata una sorta di spiaggia, con tanto di sdraio e ombrelloni, molto gradita ed apprezzata.
Consegnata anche la Borsa di Studio Francesco Solenghi che quest’anno è stata assegnata a Sofia Gamaleri, giovane atleta della squadra di canottaggio della Vittorino da Feltre brava a coniugare gli impegni sportivi con ottimi voti scolastici.

Pubblicato il 18 settembre 2019

Ascolta l'audio   

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente