Menu

«conNETtiamoci. Punti e ponti tra le famiglie», presentazione a San Nicolò

conNETtiamociChef

"ConNETtiamoci. Punti e ponti tra le famiglie di Ponente": è il progetto a sostegno/supporto a famiglie fragili in partenza nei Comuni di Rottofreno, Calendasco e Castel San Giovanni bel quale sono coinvolte diverse realtà.
L'iniziativa sarà presentata martedì 19 marzo alle ore 20,45 al Centro Culturale di San Nicolò (via Alighieri) nel corso della serata “conNETtiamoci Chef. Quando la rete parte dai fornelli” con gli chef Ettore e Stefano Ferri del ristorante “La Colonna” di San Nicolò che presenteranno le loro ricette.

Capofila del progetto è l'Associazione "Abracadabra. Progetto Famiglie". Al momento vi partecipano l'Associazione "Vitamina L" di Castel San Giovanni, Avis di San Nicolò-Rottofreno-Calendasco e Croce Rossa Italiana di San Nicolò. Il ruolo di coordinatori e garanti del progetto, sostenuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è ricoperto dall'ufficio di Piano e dallo Svep. Le realtà coinvolte aumenteranno con il procedere dell'iniziativa e sono già previste sinergie e collaborazioni con soggetti pubblici e privati del territorio, tra i quali Associazione La Ricerca, Comitato Biblioteca di Calendasco, Comuni e Istituti Comprensivi del territorio, parrocchie e relative associazioni o servizi presenti all'interno delle stesse, in primis Caritas, Servizi Minori dei Comuni interessati e di Asp, Centro per le Famiglie di Ponente, associazioni sportive e di volontariato del territorio.

Il progetto si propone una serie di iniziative volte a individuare situazioni di fragilità e criticità all'interno di nuclei familiari non ancora seguiti dai Servizi Sociali territoriali o seguiti in misura non ancora conclamata o molto avanzata e ad attivare iniziative di sostegno e supporto sia alla gestione della vita familiare, sia all'esercizio del ruolo genitoriale. L'intento è quello di evitare l'aggravarsi della situazione che potrebbe portare a situazioni più gravi di disagio sociale e familiare.
Tutti possono partecipare alla realizzazione del progetto, mettendo a disposizione un po' del proprio tempo, anche solo un'ora a settimana. L'unico vincolo richiesto è la disponibilità a partecipare ad un piccolo percorso formativo (2/3 incontri).

Per informazioni sul progetto ConNETtiamoci o sulla serata del 19 marzo è possibile contattare l'Associazione Abracadabra: tel. 328.4260474 (Daniele Righi), e-mail oppure .


Pubblicato il 18 marzo 2019

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente