Menu

Nicola Tanzi nuovo segretario responsabile First Cisl di Crédit Agricole

TanziNicola

Il piacentino Nicola Tanzi è il nuovo segretario responsabile First Cisl di Crédit Agricole, la banca azienda capofila del gruppo creditizio.
Nuovo segretario responsabile di Crédit Agricole Group Solutions è stato eletto Pier Luigi Guareschi, residente a Fidenza.
Nella Segreteria sindacali sono stati confermati Giorgio Camoni e Maurizio Favaro.
Fabio Bommezzadri (Parma) è stato eletto all’unanimità nuovo segretario responsabile First Cisl del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia.

La First Cisl è il sindacato dei lavoratori delle banche, delle assicurazioni, delle riscossioni e delle authorities. A livello regionale è il primo sindacato del settore come numero di iscritti.

Nicola Tanzi, classe 1972 è impiegato in Crédit Agricole dal 1994 e ha al suo attivo un consistente impegno sindacale nella federazione dei bancari della Cisl (First Cisl), che conta 2mila iscritti nella sola Crédit Agricole Italia.
L’elezione è avvenuta nel corso della riunione del direttivo First Cisl del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia dello scorso 28 febbraio.
Nel corso della riunione è stata ripercorsa la storia della Struttura sindacale, cresciuta di pari passo con lo sviluppo del Gruppo e delle sue aziende bancarie.

Oggi il Gruppo Crédit Agricole, con i suoi 10mila dipendenti, oltre 2 milioni di clienti e circa 900 filiali su gran parte del territorio nazionale, si posiziona al 6° posto nazionale. Allo stesso modo in questi dodici anni lo sviluppo delle relazioni sindacali all’interno del Gruppo ha consentito il raggiungimento di importanti accordi a tutela del personale, con l’introduzione e il rafforzamento di importanti pilastri di welfare aziendale, grazie a una compartecipazione continua sindacato-azienda. Su questa strada si intende proseguire per migliorare ulteriormente.

Nella foto, da sinistra, Pier Luigi Guareschi, Nicola Tanzi e Fabio Bommezzadri

Pubblicato l'8 marzo 2019

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente