Menu

Giubileo dei 900 anni: un Protocollo per la Cattedrale

protocollo


Entra nel vivo con la firma del Protocollo tra Diocesi, Comune di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Camera di Commercio il Giubileo dei 900 anni della Cattedrale. Nella seconda metà di novembre - ha spiegato l’architetto Manuel Ferrari, direttore dell’Ufficio beni culturali della diocesi - verrà illustrato il programma delle diverse iniziative che saranno pensate da un Comitato formato anche da un rappresentante degli enti firmatari del Protocollo.
Ognuno di questi Enti si è impegnato a sostenere sul piano economico o delle proposte il Giubileo.


Un Protocollo aperto
È un Protocollo aperto - ha commentato il vescovo mons. Adriano Cevolotto -, vi potranno entrare altre istituzioni o associazioni pubbliche o private. Ci guida una consapevolezza – sintetizziamo il suo pensiero -: la Cattedrale non è solo della comunità cattolica, ma, in una società plurale, è di tutti, ha un forte valore simbolico che, in un tempo di passaggio e di grande difficoltà come il nostro, ci aiuta a ritrovare l’unità per muoverci insieme.

Insieme
Solo insieme - hanno ribadito a loro volta il sindaco Patrizia Barbieri, il presidente della Fondazione Roberto Reggi e il commissario straordinario della Camera Filippo Cella - si può lavorare a servizio del territorio per promuoverlo insieme alla sua gente.
La riscoperta del Medio Evo e dell’epoca del romanico - ha precisato Reggi - potrà aiutare i giovani e tutti noi a capire meglio e più in profondità il nostro tempo.

Il Duomo non è un museo
Il 14 ottobre nella messa di apertura dell’anniversario dei 900 anni il cardinale Matteo Maria Zuppi - ha detto ancora il Vescovo - ha detto chiaramente che la Cattedrale non è un museo, ma una realtà viva, con un passato forte e la possibilità oggi di essere come una casa che accoglie e motiva i piacentini.
Il Giubileo - ha detto l’architetto Ferrari - si concluderà a fine settembre 2022 in occasione della festa della compatrona di città e diocesi, Santa Giustina. L’ultimo atto sarà un convegno storico coordinato dal prof. Arturo Carlo Quintavalle che avrà lo scopo di riscoprire in modo scientifico la storia e l’arte della Cattedrale perché - ha puntualizzato - possa anche entrare a pieno diritto nei libri di scuola.

Nuovi lavori in vista
Nuovi lavori di sistemazione attendono poi il Duomo, in particolare alle absidi di via Prevostura. Per questo progetto sono coinvolti la diocesi, la Cei con un contributo dell’otto per mille e il Ministero dei beni culturali. Ma - ha concluso Ferrari - servono anche risorse per la manutenzione ordinaria dell’arenaria di cui sono costituite le pareti esterni della Cattedrale. In questo anno Piacenza potrà finalmente riappropriarsi di questo grande gioiello artistico.

Pubblicato il 30 ottobre 2021

Ascolta l'audio

Nella foto di Del Papa: la firma del Protocollo da parte del vescovo mons. Cevolotto, del sindaco Barbieri, della presidente Fondazione Reggi e del commissario della Camera di Commercio Cella.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente