Menu

San Francesco, tutto pronto per la salita

salita cima san francesco


Tutto pronto per la salita alla chiesa di San Francesco a Piacenza dal titolo “San Francesco dall’Alto. Con lo sguardo verso il cielo”. Si parte domenica 18 alle ore 15. Sono molte le persone che si sono già prenotate. Nel pomeriggio di giovedì 15 ottobre ha avuto luogo la presentazione in anteprima alle autorità e alla stampa.
Sono intervenuti, fra gli altri, il vescovo mons. Adriano Cevolotto, il vicario generale mons. Luigi Chiesa, il sindaco Patrizia Barbieri, il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani e il presidente della Camera di Commercio Filippo Cella.
A introdurre la visita è stato l’architetto Manuel Ferrari, direttore dell’Ufficio beni culturali della diocesi. “Questa salita - sintetizziamo le sue parole – s’inquadra nei lavori di restauro alla basilica che hanno richiesto in questi ultimi anni quasi un milione di investimento e hanno permesso di ridare valore a un’opera che esprime la grandezza e la forza dell’arte nel Duecento. La basilica si colloca tra Palazzo Gotico e la Cattedrale a testimonianza di un periodo davvero fecondo per la città”.
La salita – ha detto il Vescovo – ci aiuta a recuperare un nuovo punto di vista sulla realtà, non più a livello della terra, dove tutto quando lo osserviamo ci sembra piatto, ma un punto di vista diverso, dall’alto. Cosa importante – ha aggiunto – in un tempo così difficile come quello che stiamo attraversando. Un punto di vista che ci aiuta a non chiuderci ma a ritrovare speranza.


Info utili per la salita
Orari:
Sabato e Domenica dalle 15 alle 18. Per ragioni di sicurezza chiuso in caso di maltempo
Aperture straordinarie su richiesta per gruppi minimi di 10 persone
Costi: biglietto unico: 4.00 €; riduzione under 16: 2.00 €
Contatti: e-mail:
telefono: 349.5169093
Sito e social
www.piacenzapace.it
https://www.facebook.com/SanFrancescoDallAlto

Pubblicato il 15 ottobre 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente