Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Groppallo e la sua chiesa, una storia unica

Copertina libro gallini


“Groppallo e la sua chiesa, una storia unica” è il libro di Claudio Gallini, che ha voluto concludere un percorso di ricerca durato più di dieci anni. Questa rappresenta  anche la sua decima pubblicazione. La prefazione è del vescovo emerito mons. Gianni Ambrosio.
Con questo volume Gallini trasferisce ai suoi  lettori un nuovo inno d’amore verso il territorio di Groppallo, la circoscrizione parrocchiale più estesa della diocesi di Piacenza-Bobbio. Cinque anni fa vi dedicò una corposa opera sul dialetto parlato in loco, con la stesura di un importante dizionario. Anche la prestigiosa Accademia della Crusca di Firenze ne volle una copia sugli scaffali della propria biblioteca universitaria. 
Nelle oltre cinquecento pagine che compongono questa ricerca è  possibile conoscere nome per nome i componenti delle famiglie di ognuno dei settanta villaggi della circoscrizione già da metà Cinquecento, compiendo un viaggio nel Seicento poi nel Settecento sino a fine Ottocento. Gallini ha riportato fedelmente l’intero censimento parrocchiale del 1888. Si potranno ritrovare ognuna delle 496 famiglie groppalline di allora, con 2612 nomi e cognomi minuziosamente trascritti assieme a numerose note del sacerdote del tempo. Questa ricerca rappresenta una summa di tutte le fonti edite, molte già opera di Gallini grazie alle pubblicazioni precedenti, ma soprattutto di tantissime notizie inedite che l'autore ha scovato andando a scartabellare antichi documenti e pergamene presso gli archivi di Stato di Piacenza, Parma e Milano, oltre agli archivi diocesani e naturalmente quello parrocchiale, senza contare le numerosissime biblioteche visitate, oltre alla cospicua raccolta personale dello studioso piacentino.

Ritrovata un'antica pergamena

Un capitolo molto particolare è  riservato al ritrovamento di un’antica pergamena presso l’Archivio parrocchiale, ad opera del Gallini stesso durante le sue ricognizioni. La pergamena risale al sec. XII ed ha un altissimo valore storico e artistico. Si tratta di un antifonario riportante l’antico “Ufficio di San Savino” concordante con quanto riportato sul coevo “Liber Magistri” conservato presso la Biblioteca Capitolare della Cattedrale di Piacenza.
Una sezione è invece riservata all’analisi delle centinaia di relazioni ottocentesche dell’Opera parrocchiale di Groppallo dove, oltre alle innumerevoli informazioni e curiosità sul territorio groppallino dell'epoca, si potrà apprezzare anche come scrivevano a quel tempo in italiano i nostri avi.

Con questo corposo libro il lettore sarà in grado di conoscere a trecentosessanta gradi la storia di Groppallo; nell’introduzione Gallini chiarisce infatti che spesso ci si limita a intendere con “Groppallo” solo ed esclusivamente la chiesa e il villaggio di Barsi sottostante. Nella realtà Groppallo è sì il punto centrale con la chiesa e il campanile faro di tutti i parrocchiani, ma groppallini sono tutti colori che abitano, che sono nati o che hanno un legame con uno dei settanta villaggi che tratteggiano questo grande territorio montano.

Pubblicato il 7 aprile  2021

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente