Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

San Savino, si ricorda la Medaglia Miracolosa

Medaglia Miracolosa

Il 27 novembre si ricorda la Beata Vergine Maria della Medaglia Miracolosa. Nella basilica di San Savino a Piacenza si trova la cappella dedicata alla Beata Vergine.
Venerdì 27 novembre, alle ore 18, sarà celebrata una solenne messa presieduta dal rettore del Collegio Alberoni e dal parroco don Alphonse Lukoki. Saranno presenti i seminaristi, gli insegnanti del Collegio Alberoni e le suore della Carità.
La Medaglia, detta Miracolosa, deve la sua origine alle apparizioni della Madonna nella cappella della Casa Madre delle Figlie della Carità, a Parigi, nel 1830. Il 27 novembre 1830 la Vergine Immacolata apparve a Santa Caterina Labourè, delle Figlie della Carità, e le affidò la missione di far coniare una medaglia sul modello da Lei stessa presentato. La Medaglia si propagò immediatamente e per suo mezzo si ottennero innumerevoli grazie di conversione, di protezione e di guarigione.

La basilica di San Savino dedicata a san Savino, il quale dopo san Vittore fu il secondo vescovo di Piacenza, le cui spoglie sono contenute all'interno dell'altare principale. L’edificio si trova in via Alberoni.

Risalgono al 2006 il restauro della cappella della Medaglia Miracolosa; durante i lavori conservativi, ritornarono alla luce dei pregevoli affreschi, databili al XVII secolo e attribuibili a Giovanni Evangelista Draghi.

basilica di san savino piacenza esterno

Nelle foto, in alto la Medaglia Miracolosa. Sotto, la basilica di San Savino a Piacenza.

Pubblicato il 26 novembre 2020

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente