Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

«Le chiese scomparse di Piacenza», visita virtuale

Mappa della Piacenza antica


Una nuova visita virtuale per le Giornate di valorizzazione del patrimonio ecclesiastico:«Le chiese scomparse di Piacenza» è in programma giovedì 17 settembre alle ore 21. Per le Giornate di valorizzazione del patrimonio ecclesiastico si torna alla scoperta delle chiese di Piacenza che non ci sono più: demolite, riconvertite, soppresse. Secondo un manoscritto del primo Ottocento le chiese erano 94, ma è confermato il numero simbolico di 100 già nel XVIII secolo, numero che ha generato l'appellativo di "Piacenza città delle 100 chiese".
Grazie alla collaborazione di Cooltour Piacenza, Kronos - Museo della Cattedrale vuole offrirvi nuovamente una visita guidata virtuale da seguire comodamente da casa, un viaggio nella storia dell'arte e dell'architettura che comprenderà alcune delle chiese trattate nella prima e nella seconda edizione di  «Le chiese scomparse di Piacenza». La partecipazione è gratuita.
La visita si terrà tramite la piattaforma ZOOM. E' necessaria l'iscrizione per garantirsi un posto. Esiste infatti il limite massimo di 100 partecipanti. Il link per il collegamento verrà inviato via e-mail il giorno della visita a coloro che si saranno iscritti, da usare dalle 20:40 alle 20:50. Coloro che non si saranno connessi per le 21:00 potrebbero subire la perdita del posto prenotato.
Per iscriversi cliccare sul seguente link e compilare i campi richiesti: https://forms.gle/MPqpZ1DSkaPUey2V9

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA
Si raccomanda di iscriversi con indirizzo e-mail, cognome e nome con i quali effettivamente ci si collegherà la sera della visita. Per utilizzare, la sera della visita, il link che invieremo sarà necessario installare sul proprio dispositivo la app ZOOM (lo scaricamento può avvenire anche nel momento in cui si clicca sul link). Non potremo accettare collegamenti da account con nome diverso da quello comunicato in fase di iscrizione o con codici al posto del nome. E' per noi necessario verificare la rispondenza tra nominativi e account collegati.
Per eventuali problemi tecnici nella fase di iscrizione scrivere a:

Pubblicato il 15 settembre 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente