Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore
  • 1
  • 2
Prev Next

Iscrizioni aperte per diventare consulenti familiari

consulente familiare

E’ ancora possibile iscriversi al corso di formazione per diventare consulenti familiari promosso dall’Associazione nazionale famiglie numerose (Anfn in sigla), nel week end del 12 e 13 gennaio a Piacenza.
 Sono sotto gli occhi di tutti le difficoltà che oggi le famiglie si trovano ad affrontare sia nella relazione di coppia che nel difficile compito educativo, sia per le fragilità delle relazioni sia per l’aumento delle separazioni, ma anche per le difficoltà che tanti genitori incontrano nell’educare i figli. Per questo si è sentita la necessità di fare qualcosa di concreto per prevenire disagi, accompagnare nelle difficoltà di relazione e di comunicazione con strumenti e competenze adeguate.
Il Consulente familiare può operare in numerosi contesti, ovunque ci sia un’impostazione socio-educativa; qui questa figura può inserirsi ed essere molto utile ed efficace: corsi per genitori, laboratori, interventi nelle scuole con gli insegnanti e gli alunni, anche la possibilità di gestire uno sportello, purché sia uno sportello socio-educativo e non psicologico.
Estremamente pratico,  il corso offre opportunità di lavoro e di crescita individuali. La scuola è una delle cinque riconosciute dall’AICCeF (Associazione Italiana Consulenti Coniugali e Familiari), una delle pochissime realtà di consulenza riconosciute in Italia e in Europa, pertanto garantisce qualità di contenuti aggiornati, solidità di struttura, intrinseco valore culturale e ottima fruibilità professionale anche nel lungo termine.
Per informazioni e per iscriversi, si possono contattare i numeri 338.3405289 oppure 328.3825545.

Pubblicato il 9 gennaio 2019

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente