Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

 

bellotta

La Villa della Bellotta di Pontenure ospitava da oltre 50 anni la nascita del Collegio dei Padri dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, per tutti i “Padri belgi”, dal nome della provincia da cui la congregazione proveniva. L’idea era di avviare un vero e proprio centro di formazione per i giovani, che potesse inserirsi a tutti gli effetti nel sistema scolastico italiano, e a questo scopo viene ristrutturata la Villa con tutti gli ambienti necessari ad una scuola-convitto: refettorio, dormitori, aule, una grande palestra. Nasceva così nel settembre del 1966 la prima classe della scuola media, con una trentina di alunni.
Si trattava di una sezione “distaccata” della media di Pontenure, in cui insegnavano gli stessi docenti in ruolo nello Stato, qui affiancati però dalla presenza costante dei religiosi, che si occupavano di seguire personalmente le classi in una sorta di “tutoraggio” continuo. I Padri (una quindicina in tutto) da parte loro garantivano l’assistenza scolastica e l’educazione per quanto riguardava tutto il tempo extra-scolastico, mentre per la programmazione didattica veniva lasciata ai docenti la massima libertà, motivo per cui nel ricordo degli insegnanti del tempo (su tutti il prof. Giancarlo Schinardi, volto noto della scuola piacentina) questa esperienza resta ancora piacevolmente viva, anche alla luce dell’evidente differenza di educazione di questi studenti a confronto con le classi di coetanei che i professori avevano modo di frequentare contemporaneamente.

Ascolta l'audio

Pubblicato l'8 febbraio 2018

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.