Menu

Come partecipare alla messa del Vescovo al «Daturi»

messaospedale

Domani, sabato 20 giugno, alle ore 10, l’arena Daturi accoglierà la celebrazione del vescovo mons. Gianni Ambrosio Vescovo in suffragio delle vittime del Covid-19, oltre 960 tra città e provincia. L’appuntamento, voluto dal Comune di Piacenza e dalla diocesi, riunirà li fedeli nel  ricordo di coloro che hanno perso la vita a causa del coronavirus e che, in periodo di lockdown, non hanno potuto ricevere il conforto della vicinanza dei propri affetti, né l'accompagnamento nelle esequie o la presenza dei propri cari nel momento del commiato.

“È un doveroso momento di raccoglimento e preghiera che unisce la nostra comunità, così profondamente colpita dal virus, nel ricordo di tutti i defunti - affermano il sindaco Patrizia Barbieri e il vescovo mosnignor Ambrosio - e un modo per esprimere la fraterna condivisione e la vicinanza ai parenti e agli amici, nel tentativo di alleviare quel senso di solitudine provocato non solo dalla perdita dei propri affetti, ma dal non aver potuto rendere loro, come si sarebbe desiderato, un ultimo saluto”. Il Gruppo Alpini - Sezione di Piacenza collabora all'organizzazione dell'evento occupandosi dell'allestimento dell'altare e aiutando con il servizio d'ordine. 
Per assistere alla celebrazione, sarà possibile entrare all’arena Daturi, a piedi, dai due ingressi di Viale Risorgimento. Ai titolari di permesso auto per disabili e a tutti coloro che abbiano problemi di deambulazione sarà concesso l’accesso alla struttura, anche in auto (fino ad esaurimento dei posti disponibili), transitando da Viale Risorgimento-Via Brigata Piacenza (retro di Palazzo Farnese) o di Piazza Cittadella-Via Brigata Piacenza (lato Palazzo Farnese). È prevista una massiccia affluenza: occorre indossare le mascherine e rispettare le misure di distanziamento.
In caso di maltempo, la messa verrà rinviata a data da destinarsi.

Nella foto in alto, il Vescovo celebra la prima delle messe nel giardino dell'ospedale di Piacenza promosse dal cappellano don Fusetti.

Pubblicato il 19 giugno 2020 

Ascolta l'audio

Altri articoli...

  1. Assofa, incontrare Dio alla messa sul web
  2. Il Papa recita il Rosario con i Santuari del mondo
  3. Comunità Pastorale 1, l'attività dei gruppi giovanili
  4. I fedeli di nuovo a messa
  5. Messa del Vescovo all'ospedale
  6. Lo psicologo padre Cencini: «Così vivo la fase 2»
  7. Senza lo Spirito ci sono gelosie e invidie
  8. Mons. Ambrosio richiama le regole per Messe e Sacramenti
  9. Affrontare il lutto, parte il progetto «Betania»
  10. Il Papa agli infermieri: siete tra i santi della porta accanto
  11. «La Chiesa è un popolo, non una realtà chiusa»
  12. Gli auguri del Vescovo a tutte le mamme
  13. Rosario (dei pigri) e WhatsApp: la quarantena dei giovani di Caorso
  14. La preghiera non si ferma
  15. Rinnovamento, anche da Piacenza giovani in rete
  16. Una maratona di preghiera per il mondo del lavoro
  17. I Vescovi: riaprire le Messe, nel rispetto delle norme sanitarie
  18. Dio questa Pasqua l’ha pensata così
  19. A Vigolzone nasce il gioco delle parole
  20. «Sto scrivendo il libro sulla mia vita»
  21. Mons. Ambrosio: «La preghiera ci fa sentire meno soli»
  22. La «Sacra» in prima linea sul fronte della carità
  23. Padre Giorgio: viviamo la quarantena come un ritiro spirituale
  24. A Ponte dell'Olio nasce il Gruppo di comunicazione
  25. Gossolengo, la messa online seguita anche da Londra
  26. Al Corpus Domini il rito della benedizione dell'acqua
  27. A Carpaneto il «presepe pasquale »
  28. Pieve Dugliara: «Il coronavirus non ci ha fermato»
  29. Quarto, "La Bottega dell'orefice" si trasferisce su Fb
  30. «Dio non ci abbandona nell’oscurità»
  31. San Giorgio piacentino: « Don.. ti voglio vedere!»
  32. Le campane suoneranno per dire grazie, solidarietà e speranza
  33. Mons. Ambrosio: «abbandoniamoci alla fiducia di Cristo»
  34. A Bedonia la trasmissione «I don arrivano in casa vostra»
  35. Dalla radio a Facebook, la messa che unisce i cuori di Bettola
  36. Madonna del Popolo, rosario e messa in streaming
  37. Dio non è fuggito dalla storia
  38. In cammino verso la Croce
  39. Ospedale da campo, grazie ai militari
  40. I segni di risurrezione in un quadro tenebroso

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente