Menu

La Cultura in primo piano. Convegno il 21 a Palazzo vescovile

cortina

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza e la diocesi di Piacenza-Bobbio promuovono un evento dedicato al restauro del patrimonio culturale nelle nostre chiese nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2019.
Si tratta della seconda giornata di studi su Ricerca storica, diagnostica e restauro dei beni culturali ecclesiastici, a cura di Anna Còccioli Mastroviti.
Si terrà a Piacenza sabato 21 settembre a partire dalle ore 9 presso il palazzo vescovile.
E' un’ulteriore occasione di confronto e approfondimento dopo quella organizzata a Parma per le Giornate Europee del Patrimonio il 22 settembre 2018 in collaborazione con le diocesi di Parma, Fidenza, Piacenza. L’evento è accreditato dall’Ordine degli Architetti di Piacenza (per i partecipanti dell’ordine prevede 6 crediti formativi professionali).
Dopo i saluti del vescovo mons. Gianni Ambrosio, di Manuel Ferrari, direttore Ufficio beni culturali ecclesiastici della diocesi ospitante, di Giovanna Paolozzi Strozzi, soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza, prenderanno il via le relazioni.
Il compito di introdurre i lavori sarà affidato all’architetto Camilla Burresi della Soprintendenza competente e all’architetto Enrico De Benedetti che faranno il punto sugli importanti restauri susseguitisi a Piacenza nella basilica di S. Antonino nell’arco di un decennio. Gli aspetti conservativi specifici verranno illustrati dai restauratori Arianna Rastelli e Roberta Ferrari, Alessandra d’Elia e Dino Molinari.
Seguiranno gli interventi di Manuel Ferrari e Susanna Pighi sull’evento che ha coinvolto la città tra la fine del 2018 e il primo semestre del 2019: l’apertura del pozzo di Sant’Antonino, ipogeo sotterraneo che ha consentito di riportare alla luce anche la storia della chiesa di Santa Maria in Cortina.
Nella stessa giornata alle ore 18 sarà possibile partecipare all’inaugurazione dell’evento “Ludovico Carracci a Piacenza. L’arte della Controriforma” (mostra che proseguirà fino a gennaio) e a seguire alle ore 21 il concerto in Cattedrale, dove con l’intervento di prestigiose corali sarà eseguita la Messa in gloria in Fa maggiore opera del musicista di origine livornese Pietro Mascagni.

Pubblicato il 12 settembre 2019

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente