Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore
  • 1
  • 2
Prev Next

A Cattaragna la festa patronale di Sant'Anna

22cattaragnaSAnna

Cattaragna, fa parte del Comune Ferriere in provincia di Piacenza.
La località dista sette chilometri dal Comune e viene definita la “terrazza del Val d’Aveto”.

Questo paese rientra nel territorio delle quattro Province (Alessandria, Genova, Pavia, Piacenza), caratterizzato da usi e costumi comuni e da un importante repertorio di musiche e balli molto antichi.

La Festa di Sant’Anna, patrona del paese da secoli, è un momento di incontro e di allegra convivialità che assume i contorni della sagra “di una volta”.
Una tradizione preziosa che vuole rinsaldare i legami tra generazioni, unite dallo stesso luogo di origine, con ricordi comuni e nuove speranze da condividere.

La Festa patronale nasce dalla devozione alla Santa che è focalizzata nell’interessante architettura religiosa della chiesa parrocchiale di Cattaragna, da cui dipendono l'oratorio di San Giuseppe Lavoratore e l'oratorio di Sant'Agostino di Salsominore.

La festa religiosa, domenica 28 luglio, segue un rito antico che ha attraversato tante generazioni di “cattaragnesi”, un momento di ringraziamento e di gioia che culmina con la processione fino alla Cappelletta.
È preceduta, nella serata di sabato 27 luglio, organizzata dal Circolo ANSPI “Amici di Cattaragna”, è dedicata ai festeggiamenti folcloristici e popolari per la Santa patrona: a partire dalle ore 19.30, stand gastronomici con grigliata, San Sté alla piastra, spiedini, salamelle, birra a caduta e vino; anche la musica la fa da protagonista con pianobar dalle ore 19, ballo liscio con "Michele" e, dalle 23, Dj Set sotto le stelle fino all’alba.

Info: https://www.cattaragna.it/

R.To.

Pubblicato il 22 luglio 2019

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente