Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

  • 1
  • 2
Prev Next

La prima messa di don Aldo Donelli a Muradolo

donelliMuradolo

Domenica 19 maggio ha celebrato la prima messa a Muradolo di Caorso, suo paese d’origine, don Aldo Donelli, ordinato sacerdote domenica 12 maggio nella giornata mondiale di preghiera per le vocazioni.
L’ordinazione è avvenuta durante la messa solenne presieduta da papa Francesco nella basilica di San Pietro a Roma.
Con lui, altri diciotto nuovi sacerdoti: otto appartengono alla Fraternità sacerdotale dei Figli della Croce, uno alla Famiglia dei Discepoli, due hanno studiato al Pontificio Seminario Romano Maggiore e otto al Collegio diocesano Redemptoris Mater, dove studia il piacentino Donelli.

“Questa non è una associazione culturale, non è un sindacato, voi sarete partecipi del mistero di Cristo”, ha detto papa Francesco invitando i nuovi ordinandi all’esempio del Buon Pastore che non è venuto per essere servito, ma per servire e per cercare e salvare ciò che era perduto”.

In tanti tra parenti, amici e appartenenti alle Comunità neocatecumenali, hanno partecipato alla celebrazione in San Pietro.
In primis, la sua famiglia con mamma Mariella, papà Antonio e i fratelli Raffaello, Celeste, Diego e Romeo e poi i cugini, gli ex catechisti, i sacerdoti di Muradolo e di comunità.

Lunedì 13 maggio don Aldo ha celebrato la prima messa nella basilica di Sant’Andrea delle Fratte a Roma.

Pubblicato il 20 maggio 2019

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente