Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Servizio civile con Africa Mission

foto servizio civile2017 lorenzo

Se hai tra i 18 e i 29 anni non ancora compiuti e desideri intraprendere un cammino di crescita umana e professionale dedicando un anno di impegno in Italia, per un'esperienza formativa di solidarietà internazionale, o in Uganda, a fianco della popolazione locale, puoi aderire ai progetti di servizio civile presentati da Cooperazione e Sviluppo insieme a Focsiv (Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario). È questo l’annuncio che si trova anche sul sito dell’Organizzazione piacentina (www.africamission.org).
«Siamo in attesa dell’uscita del nuovo bando per il 2018 – spiega Elisabetta Dordoni, collaboratrice e volontaria di Africa Mission, che da anni si occupa della formazione e della progettazione per il bando di servizio civile – nel frattempo presentiamo i nostri progetti. Cerchiamo infatti 6 giovani per l’Uganda, 3 da inserire nel settore ambientale e 3 in quello socio-educativo. Cerchiamo inoltre 4 giovani per la nostra sede a Piacenza, 2 saranno impegnati nel settore formazione e 2 in quello della comunicazione».
Il progetto presentato per il 2018 per l'Italia si chiama "SfAma il mondo 4.0" e prevede appunto l'impiego di 4 volontari nei settori "comunicazione" e "formazione".  Il progetto presentato per l'Uganda "Caschi Bianchi: Interventi Umanitari in Aree di Crisi – Uganda 2018" vedrà impegnati, per un anno, 6 volontari/e nella sede di Moroto, in Karamoja.

Nel dettaglio la presentazione dei progetti di servizio civile sarà MARTEDI 17 LUGLIO 2018, alle ore 17.30 presso la sede di Piacenza, in via Martelli, 6. Sarà un’occasione, per tutti i giovani interessati alla proposta, per scoprire insieme ai volontari e agli operatori dell'associazione, i progetti che verranno messi a bando per l'Italia e per l'Uganda e confrontarsi su questa opportunità di crescita umana e professionale. Per partecipare basta confermare la propria presenza inviando una mail a
Per maggiori info è possibile contattare la sede allo 0523.499424

Pubblicato il 7 luglio 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.